Eliminazione barriere architettoniche

La Legge 9 gennaio 1989, n. 13 e successive modificazioni sono state introdotte tre condizioni che devono essere rispettate sia negli edifici privati che in quelli pubblici...

Contributi ai privati

La Legge 9 gennaio 1989, n. 13 e successive modificazioni sono state introdotte tre condizioni che devono essere rispettate sia negli edifici privati che in quelli pubblici:

  • ACCESSIBILIT√Ä
  • ADATTABILIT√Ä
  • VISITABILIT√Ä

Per la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche in edifici gi√† esistenti, sono concessi contributi a fondo perduto.

CHI HA DIRITTO AL CONTRIBUTO

  • I disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio e i non vedenti;
  • coloro i quali abbiano a carico persone con disabilit√† permanente;
  • i condomini ove risiedano le suddette categorie di beneficiari;
  • i centri o istituti residenziali per i loro immobili destinati all’assistenza di persone disabili.

CHI PUO’ PRESENTARE LA DOMANDA DI CONTRIBUTO

  • la persona disabile;
  • l’esercente, la potest√† o la tutela sul soggetto disabile.

La domanda va redatta su¬†apposito modulo¬†e presentata¬†al Sindaco del Comune¬†in cui √® situato l’immobile in cui si intendono eseguire i lavori.

COME RICHIEDERE IL CONTRIBUTO

  • I¬†cittadini¬†presentano la domanda al Comune ove √® situato l’immobile¬†entro il¬†1^ marzo¬†di ogni anno;
  • Il¬†Comune¬†redige la graduatoria comunale¬†entro il 31 marzo inviando il documento all’Ufficio regionale competente;
  • La¬†Regione¬†determina in base alle domande, il fabbisogno regionale. La Giunta Regionale approva il fabbisogno complessivo ed invia la richiesta al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti competente per l’assegnazione dei contributi necessari a ricoprire il fabbisogno regionale,¬†entro il 30 aprile¬†di ogni anno.

Le domande non soddisfatte nell’anno in corso per insufficienza di fondi, restano comunque valide per gli anni successivi

CALCOLO DEL CONTRIBUTO

Il contributo è erogato in rapporto alla spesa sostenuta secondo questa casistica:

  • spesa fino a 2.582,28 euro: contributo fino alla copertura della spesa;
  • spesa da 2.582,28 a 12.911,42 euro: contributo di ‚ā¨ 2.582,28 pi√Ļ il 25% della rimanente spesa che eccede i primi 2.582,28 euro;
  • spesa dai 12.911,42 ai 51.645,68 euro: contributo di 5.164,56 euro pi√Ļ il 5% della spesa che eccede i primi 12.911,42 euro.

I lavori devono essere eseguiti dopo la presentazione della domanda e la sua accettazione da parte del Comune.

Modulistica

Pagina aggiornata il 10/11/2023

Skip to content